emergenza coronavirus

Misure di sospensione per la clientela che non rientra nelle disposizioni vigenti

La banca Popolare di Fondi ha deciso di adottare una misura di sospensione relativamente a qualsiasi forma tecnica avente le medesime caratteristiche previste dall’art. 56 del Decreto “Cura Italia” ovvero dagli Accordi che l’ABI ha sottoscritto o che dovesse in futuro sottoscrivere, rivolta alla clientela non rientrante nelle misure di sospensione in vigore, previa valutazione da parte del competente ufficio direzionale delle effettive esigenze e problematiche generate dall’emergenza sanitaria in corso, così come emergeranno da apposita autocertificazione.

La richiesta, presentata attraverso una dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà di cui all’art. 46 e 47 – DPR 28 dicembre 2000, n. 445 va sottoscritta, anche con modalità previste dall’art. 4 del Decreto Liquidità (DL 8 aprile 2020, n. 23), da tutti i cointestatari dei finanziamenti, ovvero dai garanti o dagli eredi.

Tale modulo dovrà essere inviato, unitamente agli eventuali allegati, a mezzo e-mail all’indirizzo: monitoraggiocrediti@bpfondi.it o PEC all’indirizzo: monitoraggiocrediti@pec.bpfondi.it.